martedì 21 aprile 2015

GIARDINO SELVATICO

CREARE UN GIARDINO SELVATICO
Consigli per rendere il vostro giardino più ospitale

 Creare un giardino ospitale per gli animali selvatici, o un'area all'interno del tuo giardino, aiuterà ad avvicinare animaletti selvatici e a diminuire l'impatto che l'uomo ha con la natura. Inoltre, aiutando i ricci, gli uccelli, i pipistrelli, le rane e i rospi a sopravvivere all'inverno, dandogli un posto dove vivere e crescere i propri piccoli, saremo premiati con il loro aiuto a tenere il giardino libero da animali nocivi.

Il vostro giardino potrebbe avere alcune (o tutte) delle seguenti caratteristiche:

CATASTE DI LEGNA: I ricci possono costruire un nido al di sotto, e se lasciata indisturbata per un po', le alghe e il muschio la copriranno, attraendo insetti. A loro volta essi saranno il cibo di creature più grandi. Lo scuro groviglio di rami può incoraggiare bisce ( predatori di lumache) a trovare un riparo.

MUCCHIO DI COMPOST: Gli uccelli si ciberanno dei vermicelli che si formano nei mucchi di compost, così come i ricci e i rospi potrebbero ripararsi nelle vicinanze. Attenzione quindi, prima di utilizzare il compost prodotto controllare alla base e sui bordi per spostare gentilmente animali selvatici che riposano.

BORDURE INVECE DI RECINZIONI: Bordure fiorite portano fiori e frutti per gli animali selvatici, offrendo nidi per uccelli e copertura per i ricci, arvicole e topiragno. Inutile a dirsi che sono molto più belli rispetto ad un muro in cemento. Scegliete attentamente le piante da utilizzare e rivolgetevi ad uno specialista di fiducia prima di riempire tutto di Lauroceraso, esiste una vasta gamma di piante sempreverdi e spoglianti che varia in base a dove vi trovate.

FIORI SELVATICI E PIANTE AL POSTO GIUSTO: I fiori producono nettare e polline per per sfamare insetti, farfalle, sirfidi e api. Piantate fiori selvatici da seme (è illegale raccogliere l'intera pianta dai campi)! Pacchetti confezionati di fiori selvatici includeranno probabilmente trifoglio, genziana, vicia, bocca di leone, alisso, maggiorana selvatica, e tante altre, dipende da dove vi trovate.
Alcune piante sono particolarmente raccomandate: Buddleja (attrae le farfalle), Scabiosa, Carpobrotus, Aster, Girasole, Pyracantha, Hoste e Cotoneaster..

ANGOLI SELVATICI: Permettete alle ortiche e alle erbacce di prendere spazio in alcuni angoli del vostro giardino. Formeranno angoli appartati per piccole creature e cibo per i bruchi.

GIARDINO ROCCIOSO: Rospi e rane di solito trascorrono l'inverno sulla terra, sotto pietre rocciose (o in una pila di ceppi). Piante raccomandate: Aubretia, Geranio selvatico, edera, sedum e timo selvatico.

PICCOLO STAGNO: Un'area d'acqua attrae una moltitudine di creature: rane, rospi, tritoni, coleotteri e ricci assetati. Un lato dello stagno può scendere gradualmente per permettere ai ricci e ad altri animali di uscire. Si consiglia di utilizzare un telo in PVC e del tessuto non tessuto a contatto con il terreno per proteggere il telo impermeabile.
Piante consigliate: Ranuncolo d'acqua, Iris, Ninfea, Giacinto d'acqua, Gunnera, e tante altre che potete raccogliere dai fossi vicino a casa vostra, o acquistare nei negozi di fiducia.

RIFUGI PER RICCI, UCCELLI E PIPISTRELLI: Creare dei ripari dedicati ai ricci, agli uccelli e ai piistrelli può incoraggiare questi animaletti ad abitare il vostro giardino.. anche se la loro permanenza non è garantita! Posizionate i nidi di uccelli e pipistrelli a ridosso di un albero, se non avete alberi fissateli sulle pareti della casa o sulla recinzione, è consigliato riparali un po', tra le foglie di un rampicante o abbastanza in alto da non essere sotto le grinfie di gatti o altri predatori. Le tane per i ricci devono essere posizionate in un punto tranquillo del giardino coperto da piante, con arbusti bassi o rami striscianti.

BAGNETTO E TAVOLO PER UCCELLINI: Offrire agli uccellini selvatici uno specchio d'acqua dove bere e lavarsi, e un piano dove poter mangiare sarà una grande attrattiva per gli uccellini del quartiere, e una buona opportunità per avere in visita gli uccellini più rari! Esistono in commercio mangimi specifici per gli uccellini selvatici, con miscele più energetiche per i mesi invernali.
E' da ricordare che le miscele di semi aggregate da grasso vanno usate solo in inverno!
In generale si possono offrire ai nostri nuovi amici semi di girasole, noccioline, arachidi, cereali, semi di lino, panico, mais e le briciole di pane, ma anche mezza noce di cocco, fresca e nutriente!

NON UTILIZZATE nel vostro giardino pesticidi o lumachicidi, o ucciderete gli animali che state cercando di attrarre.
Se le lumache stanno cercando di mangiarsi il vostro giardino e i vostri ricci non sono troppo efficienti nel mangiarsele prima, potete provare a mettere delle trappole alla birra nei punti più attaccati. Le lumache infatti saranno attratte dalla birra e verranno poi stordite cadendo nella trappola. Oppure potete posizionare la buccia di mezzo pompelmo sul terreno come una cupola, o creare dei bordi con il caffè, la sabbia, i gusci d'uovo, o posizionare bordure in rame intorno all'area da proteggere.
Testo tratto da: 

http://agricirie.it/consiglitesto.asp?ArID=28&n=2

martedì 31 marzo 2015

UN UOMO

Non avrei mai pensato di arrivare a questo giorno e dire che mi piace
questo uomo.
Non so perchè ma avevo provato per lui una sorta di avversione,
senza dubbio dovuta alle sue vicende famigliari.
Storie che lo ritraevano come il cattivo o l'insensibile della situazione.
Poi, per caso, l'ho visto in un ambiente diverso da quello tradizionale,
e così momento dopo momento ho iniziato ad apprezzarlo ed anche
ad ammirarlo.
Mi sbilancio, mi piace, trovo che abbia un suo fascino!
Certo potete anche pensare che vista la mia non più tenera età
cominci a perdere qualche colpo o di sicuro a vederci poco,
ma quando l'ho visto, là, nel suo immenso giardino, sono
stata conquistata.
Un amante della natura, anzi della salvaguardia della natura,
proprietario di ettari su ettari di prati verdi e mucche al pascolo
che sembrano rendere grazie al creatore per il fatto di essere
capitate in quel paradiso.
E quando parla sembra arrossire, timido e poco loquace.
Potrebbe essere un vero re.
Parlo di lui, lo avrete capito vero?
Charles Philip Arthur George, principe del Galles,
alias Carlo d'Inghilterra.
Ho visto un servizio sul suo " giardino " di Highgrove
nel Gloucestershire,  costruito nell'arco di 30 anni, utilizzando
tecniche di agricoltura organica, fertilizzanti naturali,senza l'utilizzo
di prodotti chimici. Una vera oasi. Per un vero principe.


giovedì 26 marzo 2015

26 MARZO 2015

Passato il 23 marzo, giorno del mio compleanno,
passato il 25 marzo, giorno del compleanno di mio fratello,
si arriva ad oggi, 26 marzo.
Il 26 marzo di un pò di anni fa era una domenica ed io aspettavo
un orario decente per fare delle telefonate.
Alle 8.00 telefono a mio fratello, poi telefono al medico di famiglia.
Durante la notte è morta mia mamma.
Eravamo io e lei in casa, la badante aveva libero il sabato sera e tutta
la domenica.
Io ho vegliato seduta vicino al suo letto, ascoltando il suo respiro
prima affannoso e poi sempre più flebile.
Ho parlato, pregato, ricordato, pianto.
Nonostante avessi capito che era la sua ultima notte non ho
chiamato nessuno, nemmeno mio fratello.
Sono stata egoista, ma volevo essere da sola con lei.
Volevo racimolare gli ultimi momenti, volevo parlare un'ultima
volta con lei pensando che forse mi poteva ancora ascoltare.
Un monologo il mio, senza risposte.
E' in momenti come quelli che vorresti poter tornare indietro,
non per evitare l'inevitabile, ma per poter rimediare alle mancanze,
alle parole non dette, ai gesti stizzosi, alla rabbia, al tempo perso,
a cercare di essere migliore, ad esternare sentimenti e a dispensare
abbracci.
Cose che non ho ancora imparato a fare.

lunedì 23 marzo 2015

BUON GIORNO

Buongiorno a tutti.
Oggi è lunedì, un altro lunedì di nuovo.
La primavera è iniziata sotto il segno dell'eclissi.
Ogni giorno porta con se brutti eventi da cancellare
ma nello stesso tempo ogni giorno porta con se un
lumicino di speranza che rimane acceso nonostante
le tempeste che cercano di spegnerlo.


Oggi compio 58 anni.
Mamma mia!
Questa mattina mio fratello mi ha fatto gli auguri esclamando: " Auguri!
di nuovo il tuo compleanno !"
Ecchè, meno male che è di nuovo il mio compleanno, vuol dire che ci siamo
ancora.




venerdì 20 marzo 2015

GIARDINI D'AUTORE e FAI

Ed ecco arrivare di nuovo, con l'inizio della primavera, l'appuntamento
con Giardini d' Autore a Riccione, la mostra di giardinaggio che
apre la mia stagione verde.


Come mi dico tutti gli anni, vedrò di fare pochi ed oculati acquisti.
Parto con pochissimi soldi e speriamo di non fare debiti :-).
Una mostra organizzata stagionalmente così presto ha l'inconveniente di
avere poche piante in fiore e questo è un fattore negativo per chi acquista
sull' onda dell'emozione visiva, non piace neanche a chi vuole essere certo
di comprare una pianta di un determinato colore,  ma di sicuro  non fermerà
chi si è organizzato durante l'inverno compilando liste e facendo schizzi
del proprio giardino.
Un altro evento rilevante questo fine settimana sono le giornate del FAI.
Giorni privilegiati per poter scoprire, conoscere e visitare le immense
ed uniche meraviglie che abbiamo nel nostro paese.
Alcune di queste meraviglie saranno disponibili alle visite solo in queste due
giornate.
Dobbiamo essere fieri ed orgogliosi della nostra storia e del nostro patrimonio.

MI RICORDO

Mi ricordo l'ultima volta che ho fatto all'amore.
Mi ricordo solo le parole.
Mi hai detto " non mi basti più ".
Buongiorno Loretta!
Vediamo di ricordare parole migliori!

venerdì 13 marzo 2015

VIAGGIARE

Viaggiare.
La primavera mi fa venire voglia di viaggiare.
Sembra finito il bisogno di letargo e sembra arrivata la voglia
di andare.
Comincio così a stampare pubblicità:
- giornate del FAI di primavera, quale migliore occasione per
poter visitare palazzi, chiese, musei o quant'altro ci sia
di aperto solo in questa occasione?
- mostra di giardinaggio " Giardini d' Autore " a Riccione,
 - una mostra a Bologna " da Cimabue a Morandi " che voglio
assolutamente vedere,
- una mostra a Roma su Matisse che voglio assolutamente andare
a vedere,
-  da non mancare assolutamente l' EXPO a Milano, quando mai
ricapiterà ancora in Italia?
- andare a vedere la fioritura delle primule e dei narcisi spontanei
sui monti vicini,
- sarebbe bello fare un salto a Parigi,( mi dice un'amica ), certo
che sarebbe bello, ci sono stata una sola volta 30 anni fa!
- andare a visitare i giardini di Ninfa quando fioriscono le rose,
- montare in macchina e prendere l'autostrada A14 direzione
Ancona e guardare alla propria sinistra il blu del mare che viaggia con te. 
- andare a fare una passeggiata sulla spiaggia libera e oasi naturale
di Lido di Classe ( da quanti anni non vado al mare! troppi ! ).
e poi.................................................................
....................................................................................................
......................................................................................................
oppure restare a casa a fare tutti quei lavori ancora non fatti nel
giardi-campo: 
tutte le rose ancora da potare, l'erba da tagliare,
i sarmenti da raccogliere, la ghiaia, franata nel mio campo durante
le grandi piogge, da togliere, i fossi da fare pulire, le mucchie
di ramaglie da bruciare, i rovi da tagliare, tante piante in vaso
da interrare, i semi da "seminare"............. e non parliamo del
dentro casa.
Si, viaggiare è bello.
Con la fantasia!