venerdì 24 luglio 2015

QUEL CHE RESTA DEL GIORNO

So fare pochissime cose, e una di queste è dormire.
E quando dormo non penso a nulla.
E quando sono sveglia inizio la giornata e poi arriva la sera e torno a dormire.
Quello che c'è nel mezzo è impalpabile.


venerdì 10 luglio 2015

L' HO FATTO

L' ho fatto!
Questa mattina mi sono svegliata ispirata,
ho preso in mano la situazione
e mi sono detta " Forza Loretta, è ora di farlo".
E così senza ripensamenti o tentennamenti mi 
sono organizzata.
Veramente era un pensiero che ogni tanto mi 
compariva alla mente
ma poi spariva veloce come un fulmine.
Certo che ,quando ci si protegge con la scusa del tempo tiranno,
 è facile sorvolare su certi pensieri.
Pensieri che a volte sono anche molesti,
quando arrivano sono indesiderati,
fastidiosi come le zanzare e altrettanto irritanti.
E' più facile scrollarseli di dosso con una sorta di fatalismo 
o vittimismo, ascoltando il diavoletto che ti rema contro.
Concludendo, ora che l'ho fatto, oserei dire che mi 
sono tolta il pensiero, tanto non è che questo abbia 
cambiato nulla o che nell'immenso spazio
cosmico qualcosa si stia smuovendo grazie a quello che ho fatto.
No, la consapevolezza si ferma , molto, molto prima di 
arrivare al mio centro della volontà.
Centro che forse non ho neppure.
Pero l'ho fatto!

Mi sono pesata!

venerdì 15 maggio 2015

I SOGNI SI REALIZZANO

Tempo fa sono passata da un'amica per portarle delle cose.
La mia è stata una visita non programmata e la fortuna ha voluto
che lei fosse in casa.
La sua è una casa vissuta ed ospitale, un posto dove ci si sente
a proprio agio senza nessun formalismo.
Lei, fa sentire le persone a proprio agio.
Abbiamo iniziato a parlare di tanti argomenti, a volte leggeri e
veloci ed a volte pesanti e lenti.
Io ascolto.
In casa sua ci sono sempre fiori freschi nei vasi o dentro a
dei bicchieri.
Cornici racchiudono le foto delle sue persone care.
Ha una piccola collezione di bambole d' epoca, quelle con la
faccetta in biscuit.
Mi fa vedere l' ultimo acquisto, posizionato, in compagnia delle
altre, su una piccola cassapanca.
Cassapanca che si trova su un pianerottolo alla fine di una scala,
e , mentre scendiamo la scala, lei si gira, guarda le sue bambole
e con occhi dolci mi dice: " Sai, io l'ho sognato! Ho visto che un giorno
sarebbe arrivata una bimba che salendo le scale avrebbe spalancato
gli occhi alla vista di queste bambole. "
E così è successo!
L'unica variante al sogno è stata che non è arrivata una bimba, bensì due.
Due gemelline che  battono le mani quando iniziano a salire e sgranano
gli occhioni quando le bambole si presentano alla loro vista.
E' importante sognare.
Qualche persona fortunata i suoi sogni li realizza.
Ed io me ne sono tornata a casa con le mie frittelle di riso, preparate
per me sul momento ed il rammarico di avere sempre sognato poco.




martedì 12 maggio 2015

UN COMPLEANNO ...VITAMINICO

Come ha scritto nel suo blog Vitamina, in questo periodo sono anch'io imprigionata
nel mio giunglardino, ma ne sono uscita per fare gli auguri a lei, donna instancabile
ed energica, che usa le parole per avvolgerci nel suo mondo di storie e fantasia.
Buon Compleanno Lorenza.





martedì 21 aprile 2015

GIARDINO SELVATICO

CREARE UN GIARDINO SELVATICO
Consigli per rendere il vostro giardino più ospitale

 Creare un giardino ospitale per gli animali selvatici, o un'area all'interno del tuo giardino, aiuterà ad avvicinare animaletti selvatici e a diminuire l'impatto che l'uomo ha con la natura. Inoltre, aiutando i ricci, gli uccelli, i pipistrelli, le rane e i rospi a sopravvivere all'inverno, dandogli un posto dove vivere e crescere i propri piccoli, saremo premiati con il loro aiuto a tenere il giardino libero da animali nocivi.

Il vostro giardino potrebbe avere alcune (o tutte) delle seguenti caratteristiche:

CATASTE DI LEGNA: I ricci possono costruire un nido al di sotto, e se lasciata indisturbata per un po', le alghe e il muschio la copriranno, attraendo insetti. A loro volta essi saranno il cibo di creature più grandi. Lo scuro groviglio di rami può incoraggiare bisce ( predatori di lumache) a trovare un riparo.

MUCCHIO DI COMPOST: Gli uccelli si ciberanno dei vermicelli che si formano nei mucchi di compost, così come i ricci e i rospi potrebbero ripararsi nelle vicinanze. Attenzione quindi, prima di utilizzare il compost prodotto controllare alla base e sui bordi per spostare gentilmente animali selvatici che riposano.

BORDURE INVECE DI RECINZIONI: Bordure fiorite portano fiori e frutti per gli animali selvatici, offrendo nidi per uccelli e copertura per i ricci, arvicole e topiragno. Inutile a dirsi che sono molto più belli rispetto ad un muro in cemento. Scegliete attentamente le piante da utilizzare e rivolgetevi ad uno specialista di fiducia prima di riempire tutto di Lauroceraso, esiste una vasta gamma di piante sempreverdi e spoglianti che varia in base a dove vi trovate.

FIORI SELVATICI E PIANTE AL POSTO GIUSTO: I fiori producono nettare e polline per per sfamare insetti, farfalle, sirfidi e api. Piantate fiori selvatici da seme (è illegale raccogliere l'intera pianta dai campi)! Pacchetti confezionati di fiori selvatici includeranno probabilmente trifoglio, genziana, vicia, bocca di leone, alisso, maggiorana selvatica, e tante altre, dipende da dove vi trovate.
Alcune piante sono particolarmente raccomandate: Buddleja (attrae le farfalle), Scabiosa, Carpobrotus, Aster, Girasole, Pyracantha, Hoste e Cotoneaster..

ANGOLI SELVATICI: Permettete alle ortiche e alle erbacce di prendere spazio in alcuni angoli del vostro giardino. Formeranno angoli appartati per piccole creature e cibo per i bruchi.

GIARDINO ROCCIOSO: Rospi e rane di solito trascorrono l'inverno sulla terra, sotto pietre rocciose (o in una pila di ceppi). Piante raccomandate: Aubretia, Geranio selvatico, edera, sedum e timo selvatico.

PICCOLO STAGNO: Un'area d'acqua attrae una moltitudine di creature: rane, rospi, tritoni, coleotteri e ricci assetati. Un lato dello stagno può scendere gradualmente per permettere ai ricci e ad altri animali di uscire. Si consiglia di utilizzare un telo in PVC e del tessuto non tessuto a contatto con il terreno per proteggere il telo impermeabile.
Piante consigliate: Ranuncolo d'acqua, Iris, Ninfea, Giacinto d'acqua, Gunnera, e tante altre che potete raccogliere dai fossi vicino a casa vostra, o acquistare nei negozi di fiducia.

RIFUGI PER RICCI, UCCELLI E PIPISTRELLI: Creare dei ripari dedicati ai ricci, agli uccelli e ai piistrelli può incoraggiare questi animaletti ad abitare il vostro giardino.. anche se la loro permanenza non è garantita! Posizionate i nidi di uccelli e pipistrelli a ridosso di un albero, se non avete alberi fissateli sulle pareti della casa o sulla recinzione, è consigliato riparali un po', tra le foglie di un rampicante o abbastanza in alto da non essere sotto le grinfie di gatti o altri predatori. Le tane per i ricci devono essere posizionate in un punto tranquillo del giardino coperto da piante, con arbusti bassi o rami striscianti.

BAGNETTO E TAVOLO PER UCCELLINI: Offrire agli uccellini selvatici uno specchio d'acqua dove bere e lavarsi, e un piano dove poter mangiare sarà una grande attrattiva per gli uccellini del quartiere, e una buona opportunità per avere in visita gli uccellini più rari! Esistono in commercio mangimi specifici per gli uccellini selvatici, con miscele più energetiche per i mesi invernali.
E' da ricordare che le miscele di semi aggregate da grasso vanno usate solo in inverno!
In generale si possono offrire ai nostri nuovi amici semi di girasole, noccioline, arachidi, cereali, semi di lino, panico, mais e le briciole di pane, ma anche mezza noce di cocco, fresca e nutriente!

NON UTILIZZATE nel vostro giardino pesticidi o lumachicidi, o ucciderete gli animali che state cercando di attrarre.
Se le lumache stanno cercando di mangiarsi il vostro giardino e i vostri ricci non sono troppo efficienti nel mangiarsele prima, potete provare a mettere delle trappole alla birra nei punti più attaccati. Le lumache infatti saranno attratte dalla birra e verranno poi stordite cadendo nella trappola. Oppure potete posizionare la buccia di mezzo pompelmo sul terreno come una cupola, o creare dei bordi con il caffè, la sabbia, i gusci d'uovo, o posizionare bordure in rame intorno all'area da proteggere.
Testo tratto da: 

http://agricirie.it/consiglitesto.asp?ArID=28&n=2

martedì 31 marzo 2015

UN UOMO

Non avrei mai pensato di arrivare a questo giorno e dire che mi piace
questo uomo.
Non so perchè ma avevo provato per lui una sorta di avversione,
senza dubbio dovuta alle sue vicende famigliari.
Storie che lo ritraevano come il cattivo o l'insensibile della situazione.
Poi, per caso, l'ho visto in un ambiente diverso da quello tradizionale,
e così momento dopo momento ho iniziato ad apprezzarlo ed anche
ad ammirarlo.
Mi sbilancio, mi piace, trovo che abbia un suo fascino!
Certo potete anche pensare che vista la mia non più tenera età
cominci a perdere qualche colpo o di sicuro a vederci poco,
ma quando l'ho visto, là, nel suo immenso giardino, sono
stata conquistata.
Un amante della natura, anzi della salvaguardia della natura,
proprietario di ettari su ettari di prati verdi e mucche al pascolo
che sembrano rendere grazie al creatore per il fatto di essere
capitate in quel paradiso.
E quando parla sembra arrossire, timido e poco loquace.
Potrebbe essere un vero re.
Parlo di lui, lo avrete capito vero?
Charles Philip Arthur George, principe del Galles,
alias Carlo d'Inghilterra.
Ho visto un servizio sul suo " giardino " di Highgrove
nel Gloucestershire,  costruito nell'arco di 30 anni, utilizzando
tecniche di agricoltura organica, fertilizzanti naturali,senza l'utilizzo
di prodotti chimici. Una vera oasi. Per un vero principe.