mercoledì 15 ottobre 2014

ROBOT

Mi alzo alle 7.00
preparo il te
dò da mangiare ai gatti
faccio l'insulina alla Viola ( gatto )
mi lavo
mi vesto
faccio colazione
alle 8.00 sono al lavoro
alle 12.30 sono a casa
faccio un giro in giardino se non piove
scatto qualche foto ai miei fiori
dò da mangiare ai pesci
mi preparo il pranzo
lavo piatti e tegami
mi lavo i denti
alle 14.00 sono al lavoro
alle 18.15 esco dal lavoro
a volte vado a fare la spesa
altrimenti corro a casa
mi metto in tuta e infradito
fra un pò si ritorna all'ora solare e l'imbrunire avanza
ed all'aperto non posso fare più nulla
l'aria non è ancora frizzante per accendere la stufa a legna
decido cosa mangiare per cena
controllo la glicemia alla Viola
dò da mangiare ai gatti
ceno
rassetto un pò la cucina
faccio qualche telefonata
guardo se è passato il postino
mi faccio una doccia
scelgo un libro
me ne vado a letto.


giovedì 18 settembre 2014

GLI UCCELLI

Che le mie giornate non siano delle migliori lo dimostra il fatto che non ho voglia di parlare.
Certo è che i giorni sono tanti, quelli passati e quelli che arrivano, ma la mia parola è ancora
in stand by.
Forse è per questo che ho adorato questo libro.
Un libro per bambini?
Forse sì o forse no.
Pieno di colori vitali e parco di parole.
Splendido!
Lo consiglio.


Gli uccelli


Un giorno, un uomo parte con il suo camion rosso. È un signore come tanti, su un camion come tanti, in un posto come tanti, in un giorno che potrebbe sembrare come tanti, se non fosse che in fondo al suo camion trova qualcosa di inaspettato. È una cosa piccola, come lo sono tante altre cose. Una cosa da nulla. Un dettaglio. Lo si potrebbe anche non vedere, volendo. Ma l’uomo lo vede e la sua attenzione si trasforma in qualcosa di eccezionale, capace, all’improvviso, di cambiare la realtà, il mondo. Una storia meravigliosa sulla forza dell’empatia che ci unisce agli altri, sulla profonda intelligenza del bene, sull’importanza della responsabilità personale, sul significato più autentico dell’amore e della felicità.

mercoledì 3 settembre 2014

GRADINI




Gradini (Hermann Hesse)

Come ogni fior languisce e
giovinezza cede a vecchiaia,
anche la vita in tutti i gradi suoi fiorisce,
insieme ad ogni senno e virtù, né può durare eterna.
Quando la vita chiama, il cuore
sia pronto a partire ed a ricominciare,
per offrirsi sereno e valoroso ad altri, nuovi vincoli e legami.
Ogni inizio contiene una magia
che ci protegge e a vivere ci aiuta.
Dobbiamo attraversare spazi e spazi,
senza fermare in alcun d'essi il piede,
lo spirto universal non vuol legarci,
ma su di grado in grado sollevarci.
Appena ci avvezziamo ad una sede
rischiamo d'infiacchire nell'ignavia:
sol chi e' disposto a muoversi e partire
vince la consuetudine inceppante.
Forse il momento stesso della morte
ci farà andare incontro a nuovi spazi:
della vita il richiamo non ha fine....
Su, cuore mio, congedati e guarisci...

venerdì 27 giugno 2014

LETTURE ESTIVE

Ho appena terminato di leggere questo piccolo, delizioso libro.
Di sicuro adatto a giardinieri ma non solo.
Lo consiglio.


lunedì 23 giugno 2014

SOGNARE NON COSTA NULLA

Si può anche sognare di avere una rosa così vicino alla finestra.
Sognare non costa nulla e allora largo spazio ai sogni.


venerdì 18 aprile 2014

CIAO

Nonostante la latitanza dovuta a diversi fattori, non scrivo, ma appena posso vi leggo.
Ed ora così vicini a Pasqua non potevo mancare il mio appuntamento.
Se proprio non potete evitarlo, almeno ringraziate per il loro sacrificio.


Passate delle serene giornate pasquali. Ciao