venerdì 16 marzo 2012

RICORDI.......

Ricordi sbocciavan le viole
con le nostre parole...........................


c'è profumo nell'aria!
Camminando vicino a queste isole viola, arriva alle narici un leggero profumo che
addolcisce i sensi e ti rende il lavoro più piacevole.
Una sorta di droga benefica.
Poi a valle vedo nuvole bianche e ,sgomenta e rassegnata ,realizzo che sono
nuvole di veleni nebulizzate sulle piante da frutto.
Purtroppo gli albicocchi sono tutti in fiore e allora immagino la moria di api e
altri insetti ed animali che anche se non dannosi soccombono in questo inizio di primavera.
Che dire!

12 commenti:

  1. Ma è un cespuglio enorme! bellissime.

    RispondiElimina
  2. Adoro queste viole bellissime!!! Che spettacolo.

    Ma se spruzzano gli albicocchi uccidendo le api, come fanno a impollinarli?? e noi poi quel veleno, oltre a inalarlo, lo mangiamo anche insieme ai frutti...

    Che dire? che tristezza!

    a presto
    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei sperare che almeno siano dei trattamenti mirati a specifiche malattie o insetti, ma non ne sono sicura, e sì di veleni ne ingurgitiamo tanti
      purtroppo. Ciao

      Elimina
  3. Ciao Loretta,anch'io sono circondato da pescheti e quindi le irrorazioni in questo periodo non mancano.Fortunatamente il contadino che sta vicino a me rispetta le norme e i veleni li dà quando la pianta non è in fiore.Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erborista, sei fortunato ad avere un vicino coscienzioso, ne servirebbero di più.

      Elimina
  4. Bellissime le tue viole ,così timide e delicate... Ciao buon week-end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ornella, sono ingorda di viole, anche se ne ho tante, ho già notato che in un fossato lontano
      ce ne sono delle bianche e temo che qualcuna faccia la valigetta per venire a stare con me!

      Elimina
  5. Che meraviglia...e come sono folte: da me solo alcune. Ma mi accontento. Leggo ed echeggia De André...
    Buon fine settimana.
    Macca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Macca, De Andrè con la sua poesia mi sembrava
      si abbinasse bene.

      Elimina
  6. Di fronte alla furia distruttiva e velenosa dell'uomo ci si sente molto deboli.
    Cerchiamo forza nella delicatezza profumata delle fioriture!
    Buona primavera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franz, buon inizio di primavera anche a te.

      Elimina

Grazie per aver condiviso un pò del vostro tempo con me.